• Mondo museale dei Bagni Egart
    K.u.K. Museo Bad Egart

    CHIUSURA INVERNALE – il museo riapre a pasqua

Le più antiche terme del Tirolo dal 1430

Mondo museale dei Bagni Egart
K.u.K. Museo Bad Egart

Oltre alla storia popolare tirolese, è possibile ammirare migliaia di oggetti di antiquariato e curiosi pezzi da collezione, come immagini e ritratti dei regnanti, una cucina gotica con gli attrezzi vari da cucina, una bottega della nonna e la storia dei Bagni termali di “Bad Egart”.

Nel museo sono esposti oltre novanta vetrine con stile liberty, arte sacra, porcellane dell’epoca, oggetti in stile Biedermeier, arte erotica, minerali e fossili, giocattoli, bambole e case delle bambole che risalgono al 19esimo secolo e vari attrezzi dei mestieri del passato. Da meravigliare sono oltre 35mila oggetti esposti.

C’è anche una grotta – con la “sorgente Egeria” da cui sgorga l’acqua, che beveva L’Imperatrice Sissi. Quando L’Imperatrice Elisabetta era di soggiorno a Merano, visitava sempre i Bagni Egart per fare i bagni termali.

L’interno complesso è concepito come un’opera d’arte, un’autentica miniera ricca di tesori per la gioia degli appassionati, dell’epoca dell’Impero austro-ungarico.

Visite guidate per gruppi e scolaresche – su richiesta anche fuori orario
ORARI: ore 10.30-15.00LUNEDÌ CHIUSO
INGRESSO adulti€ 11,50
Biglietto famiglia
2 adulti con i figli fino ai 18 anni€ 28,50
1 adulto con i figli fino ai 18 anni€ 17,50
RIDOTTO: anziani da 65 anni – gruppi da 15 persone in poi – disabili – ospiti del ristorante€ 10,50
Scolaresche€ 6,50

Il mito asburgico – La strada degli imperatori e dei re

K.u.K. Museo reale e imperiale

Due sale nel museo sono dedicate solo alla storia degli Asburgo con una collezione unica e straordinaria dei tempi di reggenti dell’Imperatore Francesco Giuseppe I. e dell’Imperatrice Elisabetta – conosciuta più come Sissi.

Sudtirolo – L’Alto Adige fino a 1918 era sotto il reggimento dell’Impero austriaco – ungarico.

L’acronimo K.u.K. sta per “Kaiserlich und Königlich” – Imperatore e Re, che in lingua tedesca sta per “imperiale e regio“ ed era il prefisso di tutti gli enti che facevano capo all’amministrazione pubblica austro-ungarica dal 1867 al 1918. Il termine K. u. K. venne introdotto nell’ambito della monarchia asburgica nel momento in cui l’Imperatore d’Austria assunse la corona del Regno di Ungheria nel 1867 a seguito dell’Ausgleich (compromesso), fondendo in unione personale i due regni danubiani.

Dall’Imperatore Ferdinando I., L’Imperatore Massimiliano, L’Arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo – Este fino all’ultimo Imperatore – Carlo I., è presente la storia degli Asburgo nel Museo – reale e imperiale di Bagni Egart.

Con l’esposizione di rarità e oggetti d’antiquariato del reggimento K.u.K. – Impero austriaco e ungarico – il visitatore fa una gita nei tempi reali e imperiali …